Modello Biodinamico: Un principio fondamentale del l’Universo

Un principio fondamentale dell’Universo…

in Cosmologia:

La forza di attrazione è dunque l’agente principale di ogni manifestazione del mondo fisico; è dessa che regola il corso dei pianeti e dei satelliti lungo la loro orbita; che presiede allo sviluppo evolutivo delle diverse masse planetarie; che mantiene con una semplicità ammirevole quella intricatissima teoria di orbite viventi che ogni corpo celeste ineluttabilmente descrive; è dessa infine la regolatrice e l’alimentatrice di ogni manifestazione radiosa corrispondendo ad ogni sua leggera variazione un conseguente accentuarsi di radiazioni e un divampare della luce. E questo soffio divino che anima di un movimento generale tutto il creato e ci offre la più eloquente testimonianza della vita dell’universo, può giustamente definirsi con l’alata parola del nostro Alighieri:  “L’amor che muove il Sole e l’altre Stelle”.

Brano tratto dal libro di Raffaele Bendandi “Un principio fondamentale dell’Universo” del 1931

in Agricoltura:

“…quando si parla di Biodinamica o di forze che generano la qualità, si parla sempre di energia. oggi è necessario capire che la materia può prendere forma nel mondo fisico solo grazie ad impulsi energetici. Solo nella comprensione globale della vita si può entrare nella conoscenza, nella logica che occorre per comprendere almeno in parte il comportamento energetico di ogni organismo vivente. Si capisce che la materia non è altro che un riferimento visibile di cui si servono le energie o altre forze a iacimento. La Biodinamica apporta una risonanza con le idee archetipiche dell’essere vivente attraverso il legame che l’agricoltore, il terapeuta, il ricercatore può tessere con la sua mente il suo cuore e la sua volontà con il mondo che lo circonda.” Nicolas Joly, produttore di vini  biodinamici

La biodinamica parte dalla conoscenza globale del pianeta e del suo rapporto col cosmo; questa conoscenza non si acquista da un giorno all’altro ma solo attraverso un’abitudine all’osservazione della natura e delle sue leggi che dovrebbe entrare a fare parte già dell’educazione scolastica. Oggi si sta lentamente acquistando una certa conoscenza ecologica ma si è ancora lontani dal capire la vita in tutte le sue manifestazioni. L’uomo conosce alla perfezione il mondo della materia inorganica e le leggi della meccanica ma se applica le leggi di quel mondo alla vita finirà per distruggere la vita stessa che ha leggi e condizioni del tutto diverse. Non basta ammettere che l’agricoltura è una impresa naturalmente biologica; bisogna prendere sul serio la parola “bios”, che significa vita e “logos”, che significa conoscenza, cioè bisogna acquistare la conoscenza della vita e andarla ad osservare nelle sue espressioni di movimento energetico e di potenza. Altrettanto ciò è necessario per il nostro futuro in ambito terapeutico e di cura. Caratteristiche della vita sono: movimento, costruzione, trasformazione quindi sono principi del modello Biodinamico. Viceversa, caratteristiche del modello (bio)meccanico e dell’inerzia  sono: stabilità, consuetudine, distruzione e morte .

il-segreto-per-andare-avanti

Questo principio è altresì ben espresso nella visione dell’agricoltura biodinamica e dal suo ideatore Rudolf Steiner:

<< Le forze cosmiche.  La parte “Dinamica” del metodo biodinamico mette in evidenza il fatto che le forze terrestri influenzano la crescita delle piante. Wolfgang Schaumann ha dichiarato: “La terra è immersa nelle sfere planetarie del nostro sistema solare e le forze planetarie si imprimono, ad esempio, sulla morfologia delle piante”. (…) Parimenti, i pianeti esercitano un’influenza su metalli, rocce, piante, animali e sull’uomo ( i cosiddetti influssi astrali, così denominati dal greco “aster” che significa “stella”). Come il sole contribuisce alla crescita delle piante e la luna, ad esempio, influisce sul contenuto idrico di tutti gli organismi, i pianeti influenzano la terra e i suoi abitanti.”

per approfondire vedi http://www.demeter.it/varie/le-forze-cosmiche

in Terapia Craniosacrale:

Con il termine Biodinamica si intende lo studio dell’energia che si trasforma negli organismi viventi; spiega come i movimenti materiali che caratterizzano lo sviluppo sono generati da forze nell’organismo vivente. Può essere anche detta Bioenergetica. Le forze biologiche/biomeccaniche sono da intendersi animate da una biocinetica universale sensibile e intelligente che si orienta in modo vettoriale o multidirezionale  attraverso vie bioelettriche, fluidiche ed elettromagnetiche.  Biomeccanica e biocinetica a loro volta esistono grazie a uno “starter originale” da cui origina la vitalità e la salute del mondo naturale nella sua interezza. La Biodinamica, riferendosi alla potenza di questo starter originale, deriva da esso la propria conoscenza  e la capacità di stabilire primarietà e ordinamento terapeutico. In questo percorso si apprendono le linee che costruiscono la morfologia e l’evoluzione degli esseri viventi; si lavora con i diversi livelli di vibrazione e con le realtà sottili affinché la vita si manifesti armoniosamente. Inoltre si apprende il significato della sofferenza e come portarvi sollievo. Questa ricostruzione nelle forze della vita necessita di una conoscenza di sé sempre più approfondita.

Franco H. Mignone

Terapeuta Craniosacrale  BCST (Biodynamic Craniosacral Therapist), iscritto ad ACSI (Associazione CranioSacrale Italiana)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...