Riflessioni “biodinamiche” …e non solo

Passata l’estate ricca di movimenti energetici, di spostamenti fisici, di nomadismo culturale ( leggi seminari in giro per l’italia) arrampicate verticali e trekking nel silenzio, ora siamo di nuovo al campo base: Genova… e con Ottobre sono ricominciate le attività, ma qualche echo dell’estate tarda a svanire e così capita di scrivere una lettera ( oggi si usa la mail) ad un amico per completare una telefonata già lunga, lunghissima e densa di osservazioni particolari e particolari ascolti.

Beh abbiate pazienza se la cosa vi annoierà, ma ho deciso di pubblicare questo mio scritto soprattutto per la sua parte riflessiva … per chi non conosce la Biodinamica Craniosacrale questo articolo potrà essere una finestra su un mondo nuovo, per chi invece già la conosce potrà assumere un qualche significato di “appartenenza”, in modo da non lasciare che la “solitudine dei numeri uno” colpisca anche noi…craniosacralisti. Ma ora andiamo a leggere (sempre se vi va…) l’epistola

buona vita Franco

Ciao amico mio

Volevo ringraziarti per la chiaccherata di oggi e soprattutto per l’ascolto da amico ad amico… ora vorrei renderti partecipe di questo mio nuovo lavoro…Ci sono cose in cui ti potrai riconoscere e altre che potrebbero lasciarti a bocca aperta…insomma c’è bellezza, c’è poesia…e la sto scrivendo tutta.

Dicevo…mi piace tantissimo questa comunità di ricercatori alla pari, pratictioners, terapeuti, operatori orientatori… questo universo: nuovo ma allo stesso tempo antico, arcaico, ancestrale…In tutto questo c’è soprattutto CUORE… quel cuore che abbiamo sentito con Charles Ridley a Luglio e che certamente risentiremo con Mike (Boxhall) …te lo prometto!

Si, certo sono momenti strani e difficili, ma in fondo sono piccole cose rispetto all’universo. Noi siamo piccole cose ed è soltanto quando il cuore ascolta o si lascia andare e si espande che diventiamo grandi…

Si la Biodinamica è una possibile via spirituale “occidentale” come ci ha detto Charles… ma lo sarebbe comunque anche senza distinzione geografica, forse proprio perchè parla dell’uomo e della vita e delle sue origini.

Sai dopo aver tanto letto e osservato tantissimo trovo che i vecchi insegnamenti occidentali, le tradizioni orientali, le discipline siano davvero troppo troppo vecchi … cioè lontani dall’uomo di oggi… ed è per questo che pur imitando questi modelli molti  di loro sono così difficili da comprendere e da applicare.. sono lontani  nel tempo e non sono stati sufficientemente rinnovati (o forse, chi li propone e dice di insegnarli non è propriamente in sintonia con l’autenticità del messaggio?)… Ora percepisco c’è bisogno di un nuovo linguaggio, di diversi modi di agire, di muoversi… c’è bisogno di Metanoia come diceva Panikkar….questo non vieta di poter attingere all’immensa conoscenza ed esperienza di questi sistemi filosofici, di queste saggezze… sarebbe un delitto ignorarli… Credo che Ken Wilber sia stato un buon visionario in merito a questo e così anche la Biodinamica lo è (non solo quella Craniosacrale ma anche la biodinamica di Stainer … di Goethe), quella di Ridley ( Hugh Milne e Shea  prima di lui) o quella  del saggio Boxhall, ma anche di altri disobbedienti all’interno della fisica, della biologia (Lipton), delle neuroscienze ecc ecc

Più volte abbiamo sentito dire che la nuova era (non la new age) quella iniziata negli anni ottanta/novanta e che avrebbe avuto culmine nel 2012 in realtà è un punto di svolta per l’umanità, non catastrofico ma bensì a livello di coscienza e consapevolezza… Sono  in accordo con questa visione, e nonostante tutto stiamo assistendo a questo silenzioso cambiamento nella gente. Anche Mike dice che dopo secoli di predominio dell’aspetto maschile è ora dell’avvento di quello femminile  (shakti) e di conseguenza il Tantra è il sistema filosofico che meglio si adatta a questi tempi e sosterrà questa evoluzione…

Quindi credo che ci troviamo, anche se pochi, a cavalcare questo flusso e che questi momenti d’incertezza siano naturali e significativi…Mi viene da pensare al momento del parto di un neonato, il suo cambiamento di vita è drastico e traumatico… e così rifletto: cosa è allora invecchiare, perdere il lavoro, essere lasciati, perdere una posizione  paragonati ad un travaglio?

Si siamo piccoli corpi e anche piccole menti… continuamente in agitazione e alla ricerca di conferme e certezze…   Vogliamo essere ricercatori del frutto della verità… ma lo facciamo in modo sbagliato e forse anche nel posto sbagliato… magari con frenesia e desiderio di accumulo, con troppa identificazione egoica? Continuo a pensare che manchi la sacralità del gesto, del giusto agire… manca la presenza adeguata al momento. Manca Cuore. Tutto questo perchè siamo legati ancora a modelli superati e non siamo in grado di lasciarli andare, siamo in bilico tra il vecchio modo di pensare ed un orizzonte nuovo e sconosciuto che ci terrorizza, come terrorizza quella creatura che sta venendo alla luce…Non riusciamo ancora  a vedere nella maniera giusta questo grande paradigma olistico ed olografico che ci sta facendo evolvere verso l’incommensurabile…

Dovremmo, anzi dovremo farci coraggio, superare i nostri limiti, i confini dentro cui ci siamo sentiti al sicuro per tanto tempo, è tempo di osare, di esplorare oltre il conosciuto ( le abitudini)…dovremmo (dovremo) attraversare il buio per trovare la luce.

Venire alla luce…che frase apparentemente scontata, ma che racchiude in sè tante simbologie.

Forse venire alla luce potrebbe significare tirare fuori il CUORE ? magari a scapito del lavorio della mente, i progetti, l’affanno delle idee razionali e di tutto questo sistema meccanicistico?

Tu che dici?

mhà ….certo non ho ancora la risposta…ma la sento vicina..

si sento che la luce non è lontana…

Caro amico stiamo vicini e aiutiamoci con fraternità (francescana e biodinamica) saremo reciprocamente “ostetrici” in questo lento e misterioso travaglio.

Con affetto

Franco

Il trika…Biodinamico  ;O)

Oltre il confine

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...